Chat with us, powered by LiveChat

La cornea

La cornea rappresenta la lente a maggiore valenza diottrica del sistema oculare, per tale ragione, piccole variazioni di forma comportano significative modifiche della condizione refrattiva dell’occhio con conseguenziali ripercussioni sulla visione.

La caratteristica principale della cornea è la sua trasparenza che permette la trasmissione della luce verso le strutture interne dell’occhio, facendo convergere i raggi luminosi a formare l’immagine sulla retina.

E’ costituita da cinque strati, non è percorsa da vasi ed il primo strato crea il collegamento con il film lacrimale, consentendo la costante lubrificazione della superficie oculare.

La cornea è totalmente esposta ai traumi esterni ed ai batteri, che possono alterare la sua trasparenza, in relazione alla profondità ed alla sede della lesione fino a causare una permanente perdita della visione nella zona interessata.

Diverse le patologie della cornea, fra le quali citiamo il cheratocono, normalmente ad interesse binoculare, causa la deformazione della cornea ed il suo assottigliamento.

La correzione consiste nell’applicazione delle lenti a contatto, importante tuttavia ridurre la progressione che causa riduzione della visione anche grave.

Il cross linking corneale è un trattamento non invasivo che consiste nel distribuire sulla cornea una sostanza a base di Vitamina B 2 (Riboflavina), che combinata con i raggi ultravioletti aumenta la rigidità della cornea, impedendo il peggioramento e l’evoluzione del cheratocono.

Quando, tuttavia, la situazione appare degenerata, il trattamento è chirurgico e con i moderni laser può trovare la soluzione nella sostituzione di porzioni della cornea malata.

Il trapianto di cornea è oggi un intervento di microchirurgia poco invasivo, la cornea può essere sostituita totalmente (cheratoplastica perforante) o solo parzialmente (cheratoplastica lamellare.

Il taglio viene eseguito da un laser a femtosecondi, guidato da un sistema OCT real time, che permette al chirurgo di seguire e determinare ogni singola fase dell’intervento, in maniera precisa ed accurata.

Esistono diverse patologie o distrofie della cornea che conducono al trapianto, alcune a carico anche solo di alcuni strati specifici o anche di un singolo strato.

Il Laser a femtosecondi oggi consente tagli precisi, ripetibili, che mantengono la trasparenza dei tessuti e che, con precisione di micron permettono la sostituzione anche di porzioni microscopiche, come per esempio il trapianto di endotelio, che trova l’indicazione nei casi di scompenso corneale, nelle cheratopatie bollose o nelle cornee guttate (cellule endoteliali mancanti).

Il Dr. Savaresi Claudio è massimo esperto nella chirurgia della cornea e mette a disposizione la sua pluriennale esperienza e la più avanzata tecnologia per il ripristino di una sana struttura corneale e di una ritrovata funzionalità visiva.

× Come posso aiutarti ?